Fare una salutare passeggiata a Trieste

Camminare per due ore e mezza alla settimana – sono solo 21 minuti al giorno – diminuisce il rischio di malattie cardiache del 30%. Inoltre, è stato dimostrato che questa attività, che è possibile svolgere ovunque e senza necessità di equipaggiamenti particolari, riduca il rischio di diabete e cancro, ipotensione e colesterolo, e aiuti a mantiene la mente nitida. Dunque perché non fare una passeggiata in una meravigliosa città come Trieste? Ti mostrerò una lista di alcuni dei più bei posti e località che si possono visitare a Triste mentre si fa una salutare passeggiata che ti aiuterà a perdere peso. Non c’è un ordine specifico da seguire, ma se visiti tutte queste attrazioni puoi star sicuro di aver bruciato delle calorie!

Castello di Miramare

Affacciato su uno sperone roccioso lontano 7km dalla città, il Castello di Miramare è l’estrosa casa neogotica dello sfortunato Arciduca Massimiliano d’Austria. Massimiliano venne originariamente a Triste intorno al 1850  come comandante in capo della marina imperiale austriaca, un giovane aristocratico ambizioso conosciuto per le sue idee liberali. Ma nel 1867 venne colpito da un colpo di pistola da un plotone di esecuzione repubblicana in Messico, poco dopo aver preso, abbastanza stupidamente, l’ormai obsoleta corona.

Piazza dell’Unità d’Italia

Questo vasto spazio pubblico – la più grande piazza affacciata sul mare d’ Italia – è un elegante trionfo di progettazione della città austro-ungherese e orgoglio di ingegneria civile contemporanea. Affiancata dai più grandi palazzi della città, tra cui il Palazzo del Municipio, municipio di Trieste nel 19esimo secolo, si tratta di un ottimo posto per prendere un drink e chiacchierare, o semplicemente per un momento di tranquillità osservando le navi all’orizzonte.

barche-a-trieste

Borgo teresiano

Gran parte del grazioso centro cittadino dell’area nord di Corso Italia risale al regno dell’Imperatrice Maria Teresa del 18esimo secolo, compreso il fotogenico Canal Grande. Rispecchiando secoli di tolleranza religiosa, è qui che troverai la Chiesa serbo-ortodossa Chiesa di Santo Spiridione (1868) ricca di mosaici e  giustapposta alla Cattolica Chiesa neoclassica di Sant’Antonio Taumaturgo (1842). Sul ponte di  Via Roma si erge una statua a grandezza naturale di James Joyce (mentre in Piazza Hortis è presente una statua in bronzo simile raffigurante Italo Svevo).

Castello di San Giusto

Una volta fortezza Romana, questo robusto castello del 15esimo secolo venne iniziato da Federico di Asburgo e terminato dai veneti. Il museo della città è ospitato qui, con esibizioni temporanee e un arsenale ben fornito. Cammina attorno alle mura per godere degli splendidi paesaggi. La linea 24 del bus può aiutarti a raggiungere il castello se non riesci ad affrontare la salita.

Torna alla Homepage